Inaugurato il restauro della strada Realdo-Sanson

parte della “ Route de l’Amitié”

 

            Domenica 23 novembre , in località Croce del Pin , nel Comune di Triora,  sette chilometri oltre Realdo, è stato inaugurato  il  restauro della strada Realdo-Sanson, alla presenza dell’On.le Claudio Scajola, Ministro del Governo Italiano per l’Attuazione del Programma, ed anche,  per parte italiana, dell’Assessore Vittorio Adolfo della   Regione Liguria, del Presidente della Provincia di Imperia , del Presidente del Tribunale di  Sanremo, del VicePrefetto di Imperia, di un folto gruppo di Sindaci della zona, di  Autorità Militari e di Assessori regionali e provinciali oltre, al completo, degli Amministratori Comunali di Triora.

            Per la Francia era presente, molto gradito,  un  nutrito gruppo di  Assessori e Consiglieri comunali di La Brigue, guidati dal Vicesindaco Monsieur Basso.

            La strada Realdo-Sanson , come è noto, è parte della Route de l’Amitié,  realizzata nel suo primo tratto da La Brigue a Colle Sanson intorno agli anni Sessanta per iniziativa degli amici francesi,  con lo scopo di  riallacciare e rafforzare i rapporti fra La Brigue e Realdo, che erano  stati interrotti  dalla divisione operata dal  Trattato di Pace del 1947. Il secondo tratto, da Colle Sanson a Realdo è stato aperto intorno agli anni Settanta.  

            Recentemente, per iniziativa del Comune di Triora,  sono stati asfaltati 7 chilometri di strada, da Realdo alla Croce del Pin   e sistemati  gli altri cinque per raggiungere Colle Sanson.

             Questi  lavori, che migliorano  i collegamenti  fra La Brigue e Triora, contribuiscono a  favorire lo sviluppo turistico della zona, avviando il  completamento di  un circuito, che, partendo da Sanremo vi ritorna, dopo aver  attraversato i territori di Taggia, Badalucco, Triora, Realdo, Colle Sanson, Madonna del Fontan, La Brigue, Tenda , Saorge, Fontan, Breil, Ventimiglia.

                Noi  riteniamo  che nel Ponente ligure, a cavallo con la vicina Costa Azzurra, un circuito turistico nell’entroterra, che porta in poco più di un’ora dal mare alla vera montagna, percorre due importanti valli,. tocca un insieme  di comuni pregevoli per i loro centri storici,  libera dall’isolamento l’alta parte delle valli Argentina e  Livenza,  possa   definirsi incomparabile.

            I lavori in territorio italiano, di asfaltatura della strada dalla Croce del Pin a Colle Sanson dovrebbero essere completati già nella prossima primavera  utilizzando   fondi derivanti dal ribasso d’asta del  primo lotto di lavori.

             L’attuale  restauro è stato realizzato utilizzando  contributi provenienti dal Patto Territoriale dell’Imperiese, un progetto della Provincia di Imperia  diretto a favorire lo sviluppo industriale della provincia ed  ha  tenuto conto anche  dell’attività industriale della zona che è, come è noto, l’estrazione dell’ardesia .  

              Purtroppo i lavori realizzati sono soltanto parziali.. Restano da sistemare i dieci chilometri da Colle Sanson alla Madonna del Fontan, dove  ci si può collegare  con la strada asfaltata  che di là, con 2  chilometri porta  a La Brigue e con 5 chilometri alla Statale per il Colle di Tenda.

   Siamo lieti  che gli amici francesi, rappresentanti del Comune di La Brigue  presenti alla nostra inaugurazione, pur riferendo le  attuali  difficoltà della loro  amministrazione a reperire i fondi necessari, siano  apparsi persuasi  che è importante  completare il collegamento.

In tal senso si sono espresse  tutte le Autorità  regionali e provinciali presenti  ed  anche  il Ministro Claudio Scajola, che ha tagliato il nastro dei lavori eseguiti  ed  ha offerto con convinzione il suo appoggio in avvenire.

 Ci auguriamo che gli Amministratori di La Brigue, con l’appoggio delle Autorità Dipartimentali di Nizza,  - che siamo certi non possono non  comprendere l’importanza di  questo collegamento - , anche stimolati da quanto già realizzato, possano impegnarsi per il  restauro dell’intera  Route de l’Amitié. 

                                                                                                                      N.L.