UNA VIDEOCASSETTA, DONO DEGLI AMICI DI ARGENTINA

 

                Dagli amici della Comuna di Lanteri,  in    Argentina, provincia di Santa Fé, abbiamo ricevuto   recentemente  una videocassetta ,   che per oltre  un’ora  guida a  conoscere la cittadina sorta nella pampas quando,  nel 1912 , Ermanno Lanteri, oriundo di  Piaggia, proprietario di una grande estensione di terreno, ne vendette una parte allo stato per costruirvi la stazione ferroviaria.

E’ presumibile che la ferrovia abbia dato impulso all’economia del luogo, ma successivamente venne eliminata ,con  immaginabili conseguenze economiche, poi aggravate dalla  situazione generale dell’Argentina.

Nel  documento inviatoci, Mario Moschin  , che alcuni anni fa era stato in visita a noi de A Vastera,   nel suo italiano quasi perfetto,  guida alla conoscenza degli aspetti più caratteristici  della cittadina: morfologia del terreno,  che si estende pianeggiante a vista d’occhio, scarsamente coltivato ( cotone  mais e ortaggi) per mancanza di  scambi commerciali, ma dove abbonda l’allevamento del bestiame,  edifici pubblici, palazzo comunale, scuole, laboratori, sala di ritrovo, strade prevalentemente sterrate e fiancheggiate da alberelli  molto curati.

            Abbiamo  potuto individuare  fra l’altro  la strada  che ha preso il nome  di “Calle Tera Brigasca”   nella quale sono state  collocate le due targhe in ardesia  inviate alla Comuna de Lanteri da A Vastera. Di questo invio avevamo dato notizia sul  n° 34 di questa rivista.

            Abbiamo visto pochi abitanti adulti, ma molti bambini, belli e vispi: i bambini in età scolare costituiscono oltre il 30% della popolazione, che conta circa duemila abitanti:  una situazione  demografica completamente diversa dalla nostra Terra brigasca, oggi abitata prevalentemente da anziani. 

               Ai margini dell’abitato civile, costituito prevalentemente da case a due piani, ci sono zone di autentica povertà, ricche soltanto di bambini: è a  questa popolazione che  A Vastera manda  periodicamente indumenti e oggetti vari .

              La nostra Associazione   avverte un legame spirituale con  gli abitanti di Lanteri, figli di italiani  immigrati, in parte oriundi dalla nostra terra,  che  alimenta, come loro stessi alimentano,  con l’invio del filmato, ma anche con fotografie, messaggi improntati a viva cordialità ed amicizia.

            Mario Moschin e Signora, dal video del filmato, mandano un saluto a tutti, in particolare  a coloro che hanno conosciuto a  Realdo, Verdeggia e Piaggia.

             Piero e Ornella e Marcello Lanteri, in particolare, ma tutti  gli  amici de A Vastera, contraccambiano il saluto  e  si augurano  che possa  presto  rinnovarsi  la possibilità di  un  incontro diretto,  a Lanteri o in Terra Brigasca.

              Un grazie particolare a Mario Moschin, che, per la  cittadina di Lanteri,  è il tramite più assiduo di questo legame.